Controsoffittature salone versatili per ogni esigenza

Controsoffittature salone

Le controsoffittature per salone sono un sistema costruttivo adattabile a diverse esigenze e facilmente personalizzabile.

Hai bisogno di nascondere impianti elettrici o tubature che rovinerebbero l’estetica di una stanza? Vuoi installare delle luci particolari per creare un’atmosfera d’impatto? Desideri rendere accattivante uno spazio che altrimenti risulterebbe anonimo?

Qualunque sia la necessità che ti guida, le controsoffitte potrebbero rivelarsi la soluzione che fa al caso tuo. Dalla scelta dei materiali alle idee più funzionali e di design: ecco cosa ti suggeriamo noi di Iori Arredamenti per utilizzare questo elemento a tuo vantaggio.

I materiali più adatti per una controsoffittatura moderna

Controsoffitatture salotto

Le controsoffittature per il salone, così come per qualsiasi altra stanza, sono così diffuse perché portano con sé numerosi vantaggi. Sono semplici e veloci da realizzare, non richiedono interventi strutturali, possono essere rimosse in caso di bisogno, sono leggere ed estremamente versatili.

A seconda del materiale impiegato per realizzarlo, poi, il risultato finale può cambiare notevolmente.

Quello che viene utilizzato più di frequente nelle controsoffitte è di certo il cartongesso. I motivi di questa preferenza sono presto detti:

  • è un materiale economico;
  • si posa in modo rapido e agevole;
  • è adatto a diversi utilizzi, con fini sia pratici che estetici;
  • è personalizzabile nelle finiture: ad esempio lo si può ricoprire di gres porcellanato per dare continuità a pavimento, pareti e controsoffitto;
  • si può usare anche in stanze umide come la cucina e il bagno.

In alternativa al cartongesso è possibile optare per legno, acciaio o polistirene. In aggiunta a questi – per ottenere un effetto di isolamento termico e acustico – vengono inseriti strati di fibra di legno o lane minerali.

Legno e metallo sono materiali d’effetto, anche se meno versatili rispetto al cartongesso. Puoi scegliere fra doghe o moduli con diverse strutture, ma si tratta comunque di elementi standard non realizzati su misura. Per questo motivo il risultato finale – soprattutto in ambienti piccoli – potrebbe non rivelarsi quello sperato.

Controsoffittature in cucina: si può?

Controsoffitto cucina

La cucina è un ambiente con caratteristiche particolari: è umido e caldo, spesso ristretto e non molto luminoso, magari con qualche tubo che sbuca dal muro.

Se ti stai chiedendo se puoi realizzare una controsoffittatura anche lì, la risposta è affermativa. Possiamo dire anzi che questa soluzione si rivela utile in modo particolare in cucina, proprio per nascondere inestetismi o magari per aumentare i punti luce. Non preoccuparti per la presenza di umidità, perché scegliendo materiali come il cartongesso non avrai alcun problema.

Si può ottenere un effetto rustico ricoprendo il controsoffitto della cucina con listoni di gres porcellanato a effetto legno oppure con pitture graffiate.

Se invece l’angolo cottura si affaccia sul soggiorno, può essere separato visivamente da una controsoffittatura moderna in cartongesso curvo che crei un gioco di onde e faretti incastonati in punti strategici.

Il nostro suggerimento è quello di cercare una soluzione con un’estetica gradevole e che si possa anche pulire in modo semplice, soprattutto nella zona vicina alla cappa di aspirazione.

Controsoffittature salone e non solo: come utilizzarle

Controsoffittature moderne

La versatilità delle controsoffittature, nel salone e in altre stanze, permette di creare innumerevoli effetti che uniscono utilità e valorizzazione degli ambienti di casa.

Come accade per tutti gli elementi costruttivi e di arredo, anche in questo caso è importante dedicarsi a un’attenta progettazione prima di agire. Il punto di partenza, oltre all’analisi degli spazi disponibili, sarà sempre uno: qual è la funzione principale del controsoffitto?

In base a questa informazione, sarà possibile decidere in che modo realizzarlo.

Controsoffitte con effetto decorativo

Controsoffitto moderno

Una controsoffittatura moderna e curata ha un elevato potere estetico: richiama l’attenzione di chi entra nella stanza e può guidare lo sguardo nella direzione desiderata. Non c’è da stupirsi se questo tipo di struttura diventa spesso un vero e proprio elemento di design.

Ecco quindi che puoi decidere di usarlo per mettere in risalto una particolare componente architettonica o d’arredo. Puoi creare simmetrie oppure spezzarle, rendendo meno lineare una sala molto ampia.

Le controsoffittature del salone possono definire visivamente gli spazi, fungendo quasi da cornici rialzate o ribassate rispetto al resto della superficie di copertura.

Possono essere impreziosite da pitture e da rifiniture in gres o metallo: tutto dipende dallo stile che vuoi conferire alla tua abitazione. Ti piace l’industrial? Allora le opzioni più adatte sono l’effetto cemento o il rame. Se preferisci un tocco rustico e romantico, una copertura in gres effetto legno bianco può fare per te.

Illuminazione controsoffittature

Infine, per ottenere un risultato davvero scenografico, perché non puntare sulle luci? Il controsoffitto è un ottimo stratagemma per installare faretti a incasso, magari di quelli in cui puoi regolare l’intensità della luce. Un’alternativa sono le strisce di led con effetto illuminazione radente: l’atmosfera calda ed elegante è assicurata.

Controsoffitto salone al passo coi tempi

Vuoi dare un tocco di attualità al tuo appartamento dal design classico? Aggiungere un controsoffitto al salone può essere la soluzione.
Se il soffitto del tuo soggiorno è decorato con dettagli di pregio il cui stile non ti rispecchia più, prova a dar loro una rinfrescata utilizzando il cartongesso. Nascondi luci a led o faretti all’interno di una raffinata cornice che corre lungo il perimetro del soggiorno per valorizzarlo senza rinunciare ai decori originali.

Le controsoffittature moderne permettono anche di ridisegnare gli spazi del salone evitando di ricorrere a interventi strutturali. Al giorno d’oggi, nella maggior parte delle abitazioni la zona pranzo e il salotto si trovano in un unico ambiente: un perimetro in cartongesso sul soffitto può delineare le aree distinte mantenendo l’omogeneità della stanza. La porzione in cui si trovano divani e poltrone richiede un’atmosfera raccolta: puoi ottenerla aggiungendo una controsoffittatura contemporanea dall’impatto visivo armonioso e originale. Includi nella struttura elementi di illuminazione distinti dal resto del salone, magari scegliendo luci calde e soffuse: otterrai uno spazio intimo ed accogliente dove rilassarti a fine giornata.
Se poi vuoi rendere la zona relax ancora più funzionale, inserisci pannelli fonoassorbenti all’interno del controsoffitto: potrai guardare un film, ascoltare la musica o parlare con gli amici in uno spazio dall’acustica perfetta.

Il tuo soggiorno è abbastanza ampio da poter ricavare una zona studio al suo interno? Se non vuoi ricorrere a interventi murari, puoi innalzare una parete in cartongesso con una porta scorrevole a scomparsa. Anche in questo caso la controsoffittatura si rivela un’alleata pratica ed estetica. Permette, infatti, di nascondere i binari delle ante scorrevoli e di incorporare un’illuminazione appropriata all’attività di ufficio.

Allo stesso modo puoi approfittare del controsoffitto in salone per sfruttare al meglio una nicchia nella parete e trasformarla in un pratico armadio a muro senza compromettere l’estetica della stanza.

Se, infine, il tuo salone accoglie la scala che conduce al piano superiore, attraverso la controsoffittatura puoi ridurre l’ampiezza del vano e valorizzarne il design con un tocco di contemporaneità. Per creare una gradevole cornice e ridurre il senso di vuoto di un incavo ampio, è sufficiente applicare al soffitto inserti in cartongesso che seguono l’andamento dei gradini. L’aggiunta di faretti a scomparsa sarà il tocco finale per ottenere una buona illuminazione e rendere la scala un elemento d’arredo raffinato, elegante e moderno.

Controsoffittatura moderna funzionale

Come hai potuto capire, le controsoffittature per saloni e ambienti domestici non sono solo un semplice abbellimento, ma possono risultare anche molto utili, in modi diversi.

Controsoffittature camera letto

La situazione più comune è quella in cui hai bisogno di nascondere qualcosa di poco gradevole alla vista, come tubature o impianti elettrici. Per evitare l’effetto antiestetico di cavi che penzolano o di tubi dipinti di bianco nel tentativo di mimetizzarli, ecco che arriva in soccorso il controsoffitto. Si tratta di una soluzione tanto semplice quanto ingegnosa, che va a coprire ciò che non deve essere visto. Se un giorno dovrai eseguire dei lavori su quegli impianti, non avrai grossi problemi a smantellarlo e rimontarlo in seguito.

Se invece vuoi far scomparire i cassettoni delle tapparelle, può tornarti utile un controsoffitto perimetrale, che segue quindi il contorno della stanza dandole anche un aspetto più signorile.

Un’altra esigenza piuttosto diffusa è quella di migliorare l’isolamento termico e acustico della propria abitazione. In tal caso è sufficiente far inserire uno strato di materiale isolante – lane minerali o fibra di legno, come detto prima – fra la controsoffittatura e la parete superiore. Si può scegliere ad esempio una struttura a cassettoni in polistirene o legno lamellare, ideale per saloni ampi che vanno movimentati un po’.

La migliore coibentazione non solo andrà ad attutire i rumori provenienti dall’esterno, ma contribuirà anche a tagliare lo spreco energetico legato al riscaldamento. La controsoffittatura si rivela quindi davvero al passo coi tempi e amica dell’ambiente.

Se stai pensando di realizzare un impianto simile a casa tua, per ragioni estetiche o funzionali, contattaci. I nostri designer sono pronti a ideare la configurazione migliore per il tuo controsoffitto.

Menu