Arredare un bagno piccolo? Facile, con questi 3 consigli

come arredare un bagno piccolo

Se ami il design in grande stile, arredare un bagno piccolo può sembrarti una missione impossibile. A meno che tu non decida di seguire i consigli giusti. L’arredo di un bagno dalle dimensioni ridotte richiede infatti una cura particolare ai dettagli. Non ti impone certo di rinunciare a uno stile ricercato, ma sarà cruciale ricorrere a trucchi e accorgimenti per poter tenere insieme funzionalità e senso estetico in un spazio che non supera – o supera di poco – i 5-6 mq.

Noi di IORI Arredamenti non ci siamo mai fatti scoraggiare dagli ambienti piccolissimi. Al contrario, ci piace fornire ai nostri clienti soluzioni di alto design perché possano godere di un arredamento elegante anche all’interno di uno spazio ristretto.

I 3 consigli che ti daremo qui di seguito non si limitano solo all’arredo bagno. Abbiamo deciso di rivelarti infatti alcuni segreti che cambiano la percezione dello spazio: effetti ottici, artifici e stratagemmi creativi che ti faranno dimenticare di aver scelto una casa con un bagno minuscolo.

Provare per credere.

Qual è il modo migliore per arredare il tuo bagno piccolo?

Noi di IORI Arredamenti di case ne abbiamo viste, di ogni tipo e dimensione. E non c’è bagno piccolo che ci abbia mai spaventato. Tanto che ormai, dopo 60 anni di esperienza nel settore, i nostri progettisti riescono a muoversi benissimo in situazioni complicate tipo questa, e a rendere sbalorditivi anche gli spazi più angusti, quelli che sembravano senza speranza. Così, proprio a loro, abbiamo chiesto 3 consigli da seguire quando si arreda un bagno minuscolo. Ecco cosa ci hanno detto.

arredamento bagni piccoli

1. Crea effetti ottici per estendere gli spazi

La percezione degli spazi è tutta una questione di effetti ottici. E, ovviamente, esistono trucchi per giocarci un po’ e modificare il modo in cui i nostri occhi percepiscono l’ambiente che ci circonda.

Uno di questi riguarda, ad esempio, l’uso del colore, accorgimento valido in verità non solo per i bagni piccoli, ma per qualsiasi stanza dalle dimensioni ristrette.

La regola da seguire è semplice: non usare mai i colori scuri. I colori scuri in uno spazio piccolo appesantiscono l’ambiente, sono soffocanti, tolgono il respiro. Meglio allora scegliere colori chiari, come ad esempio il bianco o certe tonalità pastello. Oppure, se proprio dei colori scuri non puoi fare a meno, gioca con il contrasto: alterna con armonia colori tenui e colori accesi per aggiungere profondità in certi angoli.

L’uso del colore va studiato con attenzione, specie se vuoi sfruttarlo per estendere gli spazi. Ricorda che anche gli accostamenti di colori diversi giocano un ruolo importante. Un soffitto scuro abbinato a pareti chiare, ad esempio, allarga di molto l’ambiente ma tende a far sembrare il tetto più basso di quanto non sia. Al contrario, un soffitto chiaro abbinato a pareti scure crea l’effetto di una stanza slanciata verso l’alto, ma in qualche modo ristretta.

Il nostro suggerimento è quindi quello di trattare pareti, pavimenti e soffitti con la stessa tonalità e, al massimo, giocare con i colori degli arredi o dei rivestimenti.

In tal senso, anche la scelta delle piastrelle non deve essere casuale. Un’idea è quella di scegliere piastrelle monocromatiche dai colori tenui ma “tridimensionali”: un rivestimento con una decorazione in rilievo che si percepisce al tatto aggiunge movimento senza appesantire troppo.

Una ulteriore alternativa può essere il rivestimento in fibra di vetro EQ•dekor, preziosa per dare un tocco di colore su almeno una delle pareti del bagno. La foto qui sotto è l’esempio ideale: pavimenti e muri con colori chiari, così come il mobile bagno. Poi, dietro lo specchio, un’esplosione di colore inaspettata.

arredare bagno piccolo

Con il rivestimento in fibra di vetro EQ•dekor fai una scelta di estro, ma conservi comunque la delicatezza dei colori chiari, utili per allargare gli spazi.

C’è un altro complemento di arredo che assolve alla stessa funzione. Stiamo parlando dello specchio da bagno, un elemento di fondamentale importanza se vuoi arredare il tuo bagno piccolo combinando funzionalità e un ambiente più ad ampio respiro. I nostri progettisti consigliano sempre di scegliere, per le stanze ristrette, grandi superfici specchiate. Specchi grandi, anche a tutta parete, e – laddove possibile – posizionati “ad angolo” nel punto di congiunzione tra due pareti.

Anche questo dettaglio rientra tra gli effetti ottici incredibilmente efficaci: nessun altro materiale è in grado di dare il senso di profondità che offre uno specchio, se posizionato correttamente. E infatti va precisato che solo lo specchio visibile già dalla porta d’ingresso del bagno riesce ad assolvere alla sua funzione di estendi-spazio.

Ricorda quindi di prestare attenzione alla disposizione dello specchio nella stanza. Diciamo che, più in generale, l’organizzazione degli arredi nello spazio influisce molto sulla percezione delle grandezze. Per questo motivo non deve essere presa sottogamba, e va curata in ogni suo dettaglio.

2. Scegli un arredo su misura o… sospeso!

Iniziamo col dire che ci sono regole ben precise riguardo le dimensioni dei sanitari e la loro disposizione nella stanza. Ecco, queste linee guida sono valide persino per i bagni piccolissimi. Pertanto, sì, è possibile giocare con le misure ma sempre nel rispetto di alcuni requisiti.

Prima di iniziare a pensare a mobili e decorazioni per arredare il tuo bagno, inizia con il considerare questi dettagli tecnici:

  • il wc deve essere posizionato ad almeno 15-20cm dalla parete accanto;
  • il bidet va collocato ad almeno 20cm dalla parete accanto;
  • tra wc e bidet devono esserci almeno 15-20cm di spazio;
  • è necessario includere uno spazio per il passaggio e l’utilizzo di almeno 55cm.

Per quanto riguarda invece i singoli sanitari, ricorda sempre che:

  • il wc non può avere dimensioni inferiori a 40x50cm;
  • il lavabo deve avere una profondità di almeno 40cm;
  • una vasca piccola ha una superficie di 70x170cm;
  • una doccia “stretta” non può scendere al di sotto di 80x80cm.

Ora, se hai un bagno davvero minuscolo, queste dimensioni – che sono già comunque ristrettissime – ti metteranno ansia. Non ti preoccupare: con IORI Arredamenti sei davvero in ottime mani: se siamo riusciti a trovare ottime soluzioni di design anche con il lavabo piccolissimo di cui parliamo in questo articolo, di certo arriverà una proposta confortevole e di design anche per il tuo bagno Ad esempio, se stai scegliendo proprio il lavabo, hai a disposizione diverse possibilità per arredare il tuo bagno piccolo senza occupare troppo spazio. Una di queste è il lavabo sospeso, fissato sul muro o poggiato su una mensola che funge anche da piano d’appoggio. È la soluzione salvaspazio per eccellenza, senza contare che lo spazio vuoto sotto il lavabo finirà per dare l’idea di una stanza non opprimente ma, anzi, ampia a sufficienza.

La collezione DIVA Scarabeo diventa quindi la scelta ideale: nel suo catalogo sono presenti infatti moltissime idee di arredo perfette per bagni piccoli. Oltre a un lavabo dalle misure ridotte puoi scegliere tra diversi tipi di ripiano:

  • un cassetto, elegante ma pratico;
  • una console dall’estetica vintage;
  • una mensola in ceramica o in legno, per un bagno dall’arredamento più minimal.

arredo bagno piccolo

Anche per gli altri sanitari del bagno vale la regola del design sospeso, ma puoi anche optare per altre soluzioni. Ad esempio: rinunciare al wc è fuori questione, ma è davvero necessario includere un bidet, se questo implica sacrificare la funzionalità generale dell’ambiente?

Oggi esistono sistemi igienizzanti che sostituiscono bene il bidet, come ad esempio il wc con idroscopino. Un wc con bidet integrato potrebbe essere la soluzione migliore per risparmiare spazio prezioso.

La scelta tra vasca o doccia è invece più difficile. Sono molte le persone che non vogliono dire no alla vasca, sebbene le dimensioni del bagno non lo permettano. I nostri progettisti che hanno lavorato all’arredo di bagno piccoli consigliano quasi sempre la doccia. Una doccia minimal, magari con un box trasparente o con vetro opalino, ti fa risparmiare spazio prezioso e rende la stanza meno soffocante grazie alle trasparenze del vetro.

Se proprio però non ti senti di abbandonare l’idea della vasca, puoi sempre scegliere una vasca angolare che è comoda, funzionale e capiente quanto basta. Oppure decidere per un design più sfizioso con le vasche circolari freestanding – in stile zen e, d’ispirazione orientale – a patto che siano di dimensioni contenute. La vasca quindi può essere comunque inclusa nel progetto di un bagno piccolo, ma ti toccherà forse rivedere il tuo concetto di vasca tradizionale.

Per finire, qualche piccolo appunto sul termoarredo. Nei bagni piccoli il termoarredo deve essere selezionato con cura: non basta che sia funzionale e pratico, nella sua struttura deve costituire un elemento di design che arricchisce lo spazio attorno. Non a caso, all’interno del catalogo di IORI Arredamenti, troverai termoarredi eleganti e di stile, come ad esempio i radiatori e scaldasalviette della linea Scirocco H.

Ogni dettaglio è importante in un bagno piccolo. Assicurati di arredarlo con cura.

3. Riempi di luce il tuo bagno

Il segreto per arredare un bagno piccolo passa anche dalla luce, in particolare quella naturale che arriva dalle finestre.

La luce naturale che riempie gli ambienti li rende subito più spaziosi, almeno agli occhi di chi guarda. Se le finestre del tuo bagno sono piccole ti consigliamo di rinunciare alle tende. Al massimo puoi aggiungerle sì, ma solo come elemento d’arredo: la luce naturale deve passare sempre. Quindi tienile raccolte su di un lato, o comunque sempre aperte.

Certo anche l’illuminazione artificiale ha un ruolo importantissimo. Se vuoi dare respiro al tuo bagno piccolo, ricorda di far installare una luce generale – ovvero quella che illumina la stanza per intero –, magari scegliendo dei faretti in sospensione o una striscia di led. Poi aggiungi un tocco di luce anche sul lavabo e dentro la doccia.

Arredo bagni piccoli: meglio classici o moderni?

Non ci sono regole relative allo stile di design dei bagni piccoli. Certo è che i mobili da bagno in stile classico necessitano di spazi più ampi per essere apprezzati in ogni loro dettaglio. Il design classico infatti prevede mobili in legno scuro, pezzi d’arredo sontuosi, che già per loro natura prendono tantissimo spazio; ha uno stile elaborato, le sue forme sono complesse, a volte arzigogolate.

Al contrario uno stile moderno punta in genere alla praticità senza trascurare l’estetica e il gusto. È minimale, evita ogni tipo di eccesso, ma allo stesso tempo si fa ammirare e crea la giusta atmosfera.

Quale che sia il tipo di design che vorrai adottare, una cosa è certa: come arredare il tuo bagno piccolo è una scelta che, in fin dei conti, spetta solo a te. Noi di IORI Arredamenti, e con noi i nostri progettisti, siamo pronti però ad accompagnarti in ogni fase della tua decisione, e a realizzare la tua idea di bagno da sogno: anche se piccolissimo nelle dimensioni, faremo sempre in modo di assicurarti un grande, grandissimo risultato. Ti aspettiamo con il metro già pronto per valorizzare al meglio ogni millimetro.

Menu