Arredamenti in stile nordico per una casa all’insegna del comfort

Spazi luminosi, legno chiaro e mobili dal design pulito hanno su di te un fascino irresistibile? Allora gli arredamenti in stile nordico potrebbero essere l’ideale per la tua casa. 

Caratterizzati da minimalismo ed elementi naturali, questi arredi sono nati nel mondo scandinavo per poi valicarne i confini e arrivare fino a noi. Da Bonaldo a Kristalia passando per Miniforms, sono infatti molti i brand italiani che hanno creato linee di mobili che si rifanno alla semplicità e linearità dello stile nordico.

Se ami i colori tenui, i parquet in legno naturale e i complementi tessili in cotone grezzo e feltro, continua a leggere: troverai tanti spunti interessanti per riprodurre lo stile di arredamento nordeuropeo anche in casa tua.

Arredamenti in stile nordico: origini funzionali, estetica moderna

Questo stile di arredamento così peculiare viene definito “scandinavo” per la sua provenienza geografica. Non è un caso che sia nato proprio lì: nei paesi del nord Europa valori come precisione, funzionalità e amore per il design sono talmente radicati da riflettersi anche nella casa, il luogo in cui – per antonomasia – ci sentiamo al sicuro e passiamo più tempo.

In Scandinavia l’abitazione è molto più di un semplice rifugio in cui tornare la sera: complici il clima e gli orari di lavoro diventa infatti un vero e proprio nido. I turni in ufficio finiscono prima di quelli a cui siamo abituati in Italia ed è raro che i negozi rimangano aperti fino a tardi. Nel periodo invernale, in cui le lunghe notti impediscono le attività all’aperto, le persone finiscono per trascorrere moltissimo tempo nella loro casa.

Ecco quindi che renderla accogliente e pratica diventa fondamentale per godersi al meglio la vita di tutti i giorni. Addirittura, nella casa in stile scandinavo non è raro trovare angoli dedicati al relax in piena filosofia hygge. Questo termine danese, che significa “calore e intimità”, viene usato proprio per indicare l’atmosfera tipica di benessere trasmessa da questo tipo di mobili e complementi d’arredo.

Il design minimalista, funzionale e arioso dell’arredamento scandinavo permette inoltre di godere dello spazio senza sentirsi soffocare da troppi oggetti. La semplicità e l’attenzione unica per i dettagli sono elementi caratteristici delle case del nord Europa, e vengono sempre più apprezzati anche nel nostro paese.

Se anche tu sei fra coloro che sognano una casa in stile scandinavo, ecco tutto ciò a cui devi prestare attenzione nel momento della progettazione.

L’essenza dell’arredo in stile nordico

Chiudi gli occhi e immagina la tua casa in stile scandinavo. Ogni ambiente, dal salotto alla camera da letto, può assumere quel tipico carattere accogliente, confortevole e curato. Con l’aiuto di un designer d’interni potrai scegliere i mobili più adatti, abbinarli tra loro e ottenere un risultato che combini estetica e funzionalità. La tua casa sarà talmente piacevole che non vedrai l’ora di godertela, la sera dopo il lavoro e nei weekend dolcemente pigri.

Ma quali sono di preciso le caratteristiche di questo genere di arredamento? Vediamole insieme.

Parola d’ordine: hygge

Un divano soffice e spazioso, cuscini morbidi con federe in cotone naturale, calde coperte in cui avvolgerti mentre leggi un libro avvincente sorseggiando un buon tè. Un tavolino minimal al tuo fianco, ad ospitare una candela accesa. A terra, uno dei tappeti di lana annodati a mano di Woodnotes, azienda finlandese che combina creatività, innovazione e materiali antichi.

Tutto questo è la trasposizione del concetto di hygge nella realtà. Come hai letto poco fa, questo termine danese indica un vero e proprio stile di vita nei paesi del nord Europa. Quella sensazione di benessere, intimità e pace a loro tanto cara si traduce in scelte d’arredo e di decorazione domestiche tutte particolari. Colori, linee, materiali, oggetti: ogni elemento contribuisce a rendere gli spazi confortevoli e rassicuranti.

I colori dello stile nordico: non solo bianco

In una zona geografica dove il buio la fa da padrone per diversi mesi all’anno, non c’è da stupirsi se i colori più utilizzati nelle case sono quelli chiari e luminosi

Il bianco, prima di tutto, che di solito viene usato per dipingere tutte le pareti della casa e riflettere il più possibile la luce naturale. A volte si può estendere anche ai pavimenti, con candide resine opache per un effetto total white. Se vuoi smorzarne la freddezza ed evitare la monotonia, perché non azzardare con qualche nicchia decorata con carta da parati o dipinta con un colore pastello?

Sì, perché la palette da usare nella tua casa in perfetto stile scandinavo può essere in realtà molto varia. Via libera a tinte tenui e naturali, soprattutto per divani e tessili: rosa cipria, azzurro carta da zucchero, verde salvia… in linea di massima, tutti i colori desaturati, con una punta di grigio, sono consigliati e ti aiutano a creare l’atmosfera che desideri.

Se apprezzi le tendenze più moderne, puoi anche decidere di puntare sui contrasti fra il chiaro preponderante e qualche accessorio scuro. Un esempio interessante è la lampada Ozz di Miniforms, un concentrato di design minimalista – in nero opaco – e calore intimo grazie alla luce calda. Allo stesso tempo puoi recuperare il contatto con la natura e ritagliare un angolo verde in casa con Cigales, una proposta che dialoga alla perfezione con Ozz ed è pensata proprio per dare vita a una mini oasi domestica.

Largo ai materiali naturali… con qualche eccezione

A proposito di natura, proprio questo è uno degli elementi più caratterizzanti dell’arredo in stile nordico.

Il legno, chiaro e trattato in maniera da esaltarne venature e sfumature, è il materiale principe per la realizzazione di parquet e mobili. Il suo effetto tattile e visivo conferisce calore all’ambiente, non intaccandone la semplicità.

Non è rara la presenza a contrasto del metallo, sempre in versione grezza e opaca, protagonista di arredi e accessori dalle linee geometriche. Lampade che pendono dritte dal soffitto, sostegni per tavolini da caffè e profili di ampie pareti vetrate: basta un tocco minimo per dare un carattere più deciso a un ambiente altrimenti molto soft.

A tal proposito: negli arredamenti in stile nordico, fondamentali sono anche i tessuti. Quelli che ricoprono i divani, i grandi cuscini degli angoli lettura, le coperte che impreziosiscono il letto e i tappeti che rendono ogni passo più piacevole. Lana, cotone grezzo e feltro in colorazioni naturali come corda e tortora, magari abbinati a piccoli elementi di toni più accesi, daranno al tuo salotto e alla camera da letto una personalità ben definita. 

Se cerchi qualcosa di davvero unico e inimitabile, lasciati stupire da sofà, pouf e tessili del già citato marchio Woodnotes: tappeti, tende, tovaglie e altri accessori sono realizzati in fibra di cellulosa, lino e lana, con il tipico carattere dei paesi del nord.

Spalanca le finestre, lascia entrare la luce

L’abbiamo già detto e lo ripetiamo: nei paesi scandinavi, più che mai, la luce è un elemento fondamentale da tenere in considerazione nella progettazione di interni. Per lunghi periodi dell’anno, infatti, il sole sorge molto tardi e tramonta nel primo pomeriggio. Questo significa che la luce naturale va valorizzata e sfruttata al massimo, nelle poche ore in cui è disponibile. Tradotto in pratica? Finestre ampie e prive di ingombri, senza tende o con tessuti sottilissimi, bianchi, che lascino passare i raggi solari. 

È chiaro che anche l’illuminazione artificiale va studiata a puntino, con dispositivi multipli collocati in punti strategici. Se hai a disposizione stanze dai soffitti alti puoi optare per lampadari a sospensione, mentre per punti luce in mansarde meno spaziose ti consigliamo di scegliere faretti e applique. Anche le lampade con paralume, da terra e da tavolo, sono un classico delle case in stile scandinavo: posizionale nei luoghi più bui per rischiarare e riscaldare il clima.

Design e dettagli: non lasciare niente al caso

Negli arredamenti in stile nordico, ogni forma ha una valenza sia funzionale che estetica. Le linee abbracciano il minimalismo e rifiutano gli eccessi, e le decorazioni sono curate in ogni dettaglio in modo da risultare perfette nella loro essenza. Anzi, potremmo dire che sono proprio i particolari a fare la differenza: niente è lasciato al caso e ogni piccolezza può cambiare il risultato finale.

A volte basta pochissimo per creare un effetto scenografico attraente, senza per questo appesantire gli spazi. È il caso del paravento Colony Screen di Miniforms, realizzato in paglia di Vienna, che stupisce – e non blocca la luce – grazie alle sue trasparenze e a un pizzico di sapore rétro. Immaginalo affiancato da una grande pianta da appartamento: non ti ricorda un po’ un’ambientazione da film?

Arredamento scandinavo declinato all’italiana

Come dicevamo, sono diversi i marchi del Bel Paese che hanno ripreso le caratteristiche tipiche dello stile nordico adattandole a un gusto più mediterraneo. 

Ispirazioni accattivanti arrivano ad esempio da Miniforms, già citata in precedenza. Nonostante il nome internazionale, si tratta di una realtà tutta italiana che combina un design di rigore con creatività artigianale. 

Oppure scegli Bonaldo, che con la sua linea Peanuts dona una morbidezza estremamente piacevole – e molto hygge – al salotto. Infine, le linee nude e semplici di Kristalia prendono ispirazione dalla natura friulana e la rileggono in chiave nordeuropea.

Mettiti in contatto con Iori Arredamenti e lasciati guidare da uno dei nostri designer d’interni: avrai la certezza di arredare la tua abitazione in impeccabile stile scandinavo.

Menu